Cerca

Gruppo Archeologico "Terra di Palma"

Associazione affiliata ai Gruppi Archeologici d'Italia e iscritta nel Registro del Volontariato con Decreto della Regione Campania n. 05648 del 20/04/1999.

Tag

Convegni

Principati e Terre dei Longobardi del Sud uniti in Associazione Temporanea di Scopo (ATS)


Il programma istitutivo dell’itinerario culturale europeo Longobard Ways across Europe (www.longobardways.org), promosso dallAssociazione Longobardia presso l’Institut Européen des Itinéraires Culturels di Lussemburgo (http://www.culture‐routes.net/projects/cultural‐routes‐candidates/longobard‐ways‐across‐europe), ha fatto da guida ai Sindaci delle Città di Benevento e Salerno, le due maggiori Capitali dei Principati Longobardi del Sud, per la costituzione di una Associazione Temporanea di Scopo (ATS) per favorire il recupero della comune identità e dare vita a nuovi itinerari per un turismo culturale, in un progetto condiviso denominato: Principati e Terre dei Longobardi del Sud (acronimo P.L.S.).

I Longobardi, fondendosi con la civiltà tardoromana e bizantina, e con la positiva ‘contaminazione’ con la cultura araba, costituirono infatti una nuova civiltà, assolutamente originale, che nelle arti, nelle scienze, nell’economia, nell’organizzazione statuale raggiunse altissimi livelli, tali da consentire loro di conservare libertà e prosperità per secoli dopo la caduta del Regno longobardo e Continua a leggere “Principati e Terre dei Longobardi del Sud uniti in Associazione Temporanea di Scopo (ATS)”

Annunci

50 anni di volontariato al servizio dei beni culturali


Comunicato stampa

della dott.ssa Cristiana Battiston

2 RICONOSCIMENTI PER I GRUPPI ARCHEOLOGICI D’ITALIA

      • una medaglia in bronzo dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella

      • il Premio “Paestum Archeologia” della Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico

Un impegno lungo 50 anni, quello dell’organizzazione volontaristica dei Gruppi Archeologici d’Italia, che dal 1965 tutela e valorizza il patrimonio culturale archeologico italiano, promuovendo iniziative culturali che avvicinino la cittadinanza alle testimonianze storiche del nostro passato. E proprio al cinquantesimo compleanno Continua a leggere “50 anni di volontariato al servizio dei beni culturali”

Occasioni… (2013)


Autori: PELUSO, Maria Teresa – BUONAGURA, Michela
Anno: 2013
Edizione: Gruppo Archeologico Terra di Palma
Tipologia: Raccolta di poesie
Dimensioni: 14 x 9
Pagine: 38
Disponibilità/prezzo: contattare il Gruppo

Il libro è stampato in modo che da un lato (A) ci sono le poesia di Maria Teresa Peluso e dall’altro (B) ci sono quelle di Michela Buonagura Continua a leggere “Occasioni… (2013)”

Attività di fine febbraio-aprile 2013


Il Gruppo Archeologico Terra di Palma presso l’associazione UNI3 sezione di San Gennaro Vesuviano sita in Piazzetta Nappi, organizza il seminario di archeologia L’Ager Nolanus dalla preistoria alla storia.
Il ciclo di lezioni sarà tenuto dal socio Gianpaolo Sorrentino e si svolgerà in tre appuntamenti:
Venerdì 22 febbraio ore 18.30
  • Geomorfologia, climatologia e preistoria del territorio
Venerdì 1 marzo ore 18.30
  • L’età del Ferro e i popoli preromani
Venerdì 15 marzo ore 18.30
  • La conquista romana e il periodo imperiale
A conclusione del seminario domenica 17 marzo si terrà una visita guidata al Museo Archeologico Nazionale di Nola.

Continua a leggere “Attività di fine febbraio-aprile 2013”

Tre serate dedicate all’archeologia


(articolo pubblicato in “Il Foglio”, anno XV, dicembre 2008, a cura della redazione del periodico)

Il Gruppo Archeologico Terra di Palma, per ricordare i suoi dieci anni di vita, ha organizzato nel Teatro Comunale, con il patrocinio del Comune di Palma Campania e del Lions Club Palma Vesuvio Est, una mostra con pannelli illustrativi e tre convegni con illustri relatori.

Dopo i saluti dell’ing. Luigi Sorrentino, fondatore del Gruppo, del Sindaco dott. Vincenzo Carbone, del Presidente Lions Club dott. Gennaro Nunziata, di notevole interesse l’intervento della prof.ssa Claude Albore Livadie sui ritrovamenti preistorici (Età del Bronzo Antico – “facies di Palma Campania”, per questa sua scoperta la Livadie è anche cittadina onoraria palmese) in località Balle (1972), in località Pirucchi (1995), nonché sui rinvenimenti di S. Paolo Belsito, di Nola (Villaggio preistorico di Croce di Papa).

L’insigne archeologa ha inoltre evidenziato gli approfonditi studi di queste aree, che permettono oggi una migliore conoscenza dell’eruzione delle Pomici di Avellino. E su questa eruzione vesuviana è intervenuto il prof. Mauro Antonio Di Vito dell’Osservatorio Vesuviano, il quale ha spiegato le varie fasi di un’eruzione ed i suoi disastrosi effetti.

La scoperta di nuovi siti risalenti all’Età del Bronzo Antico è possibile nel nostro agro: appunto in questi giorni (fine settembre) nel corso dei lavori di realizzazione della nuova strada che collegherà il Vallo di Lauro con l’autostrada Caserta-Salerno, a Palma in Via Isernia sono emerse chiare “orme di uomini preistorici in fuga dalle pomici di Avellino”.

“La ricerca continua” ha confermato il responsabile dello scavo Nicola Castaldo, presente in sala.

Nel secondo convegno la relazione del dott. Giuseppe Vecchio della Soprintendenza di Napoli ha posto in rilievo l’importanza della plaga palmese, per la presenza di reperti di vari periodi, dal preistorico al romano, compreso l’Acquedotto Augusteo.

L’archeologa dott.ssa Vincenza Iorio nel suo qualificato intervento ha sostenuto l’ipotesi che l’acqua nella Pompei imperiale venisse portata non dalla sorgente Foce del fiume Sarno, ma da Serino, attraverso una biforcazione dell’Acquedotto romano che percorre il territorio di Palma (portava acqua a Miseno).

Nella giornata conclusiva le giovani Miriam De Giulio e Fabiana Tambasco del Gruppo Arch. Terra di Palma, unitamente a Mario Petrosino del CAI di Salerno, hanno illustrato i risultati delle varie escursioni nelle grotte della collina (è stata redatta anche una mappa del territorio).

L’ing. Domenico Capolongo in conclusione ha sottolineato l’importanza della storia locale e ha espresso soddisfazione per l’attività decennale del Gruppo.

Alcuni pannelli della mostra sono stati esposti successivamente a Paestum, nell’ambito della XI Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico.

In alto foto del convegno non presente nell’articolo originale.

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: