Con l’esito positivo della verifica burocratica effettuata da Fondazione CON IL SUD, si conclude ufficialmente il progetto Campania Augusta. Eccellenze campane tra storia e gusto.

Il progetto, nato dalla sinergia di cinque gruppi archeologici, ovvero il Gruppo Archeologico “Terra di Palma (capofila), il Gruppo Archeologico Salernitano, il Gruppo Archeologico “Trebula Balliensis“, il Gruppo Archeologico Vesuviano e il Gruppo Archeologico Avellano (solo nelle fasi progettuali), è stato finanziato da Fondazione CON IL SUD ed è durato due anni. Costatando l’esistenza sul territorio regionale di due bisogni sociali di particolare importanza, ovvero il recupero di un’alimentazione tradizionale più sana e genuina e la scarsa valorizzazione del patrimonio culturale locale, il progetto è stato rivolto agli studenti delle scuole primarie e secondarie del territorio di Avella, Palma Campania, Salerno, Torre del Greco e Treglia di Pontelatone, e ha puntato al recupero e alla rivalorizzazione della storia e delle tradizioni dei prodotti enogastronomici e agroalimentari di alcuni territori della regione Campania, inquadrandoli con percorsi narrativi multimediali nel contesto locale dei Beni archeologico-culturali di epoca augustea, in occasione del Bimillenario della morte dell’imperatore Augusto (Nola, 14 d.C.).

Ogni Gruppo Archeologico ha individuato un prodotto agroalimentare locale e un’area archeologica e/o un museo locale da rivalorizzare. Nello specifico il Gruppo Archeologico Avellano ha scelto la nocciola, l’Anfiteatro di Avella, e l’Antiquarium di Avella; il Gruppo Archeologico Salernitano ha scelto l’olio di oliva, la Villa Romana di Sala di Baronissi e il Museo Archeologico Provinciale di Salerno; il Gruppo Archeologico “Terra di Palma” ha scelto il miele, l’Acquedotto Augusteo di Palma Campania e il Museo Archeologico dell’Antica Nola; il Gruppo Archeologico “Trebula Balliensis” ha scelto il vino, il Parco Archeologico Trebula Balliensis e l’Antiquarium Trebulano di Formicola; il Gruppo Archeologico Vesuviano, infine, ha scelto i dolci e la Villa Sora di Torre del Greco.

Inoltre ogni gruppo ha realizzato un evento svolto in date diverse sul proprio territorio di appartenenza aperto alle comunità locali. Anche per queste manifestazioni pubbliche si è riscontrato, con grande soddisfazione di tutti, un’ottima risposta di partecipazione popolare che ha arricchito e confermato la bontà del progetto.

Cogliamo quindi l’occasione per ringraziare tutte le associazioni, le figure professionali e soprattutto tutti i volontari che hanno permesso la realizzazione e la buona riuscita del progetto con l’impegno di poter replicare questa magnifica esperienza sinergica in tante altre occasioni ed eventi.

GRAZIE! GRAZIE ANCORA DI TUTTO.